Baccalaureato Licenza Dottorato Biblioteca Contatti Segreteria
Storia della Facoltà
Informazioni Generali
Autorità Accademiche
Collegio dei Professori
Calendario delle Lezioni
Ufficio Stampa
San Bonaventura Informa
Editrice MF
Auditorium
Cineforum
Borse di Studio e Donazioni
CATTEDRE E ISTITUTI
Cattedra Kolbiana
F.I.A.T.S.
Mulieris Dignitatem
Grafologia pastorale
Academia Bessarionis
Cattedra di dialogo
AREA RISERVATA
home \ news
NEWS
A come abito
16 Dicembre 2016

San Bonaventura informa propone, dal numero di novembre e per i prossimi mesi, le nuove voci del Lessico di spiritualità francescana. L’opera, uscita in lingua polacca, verrà resa fruibile proponendo ai nostri lettori la sintesi di ogni nuova voce.

A curare la rubrica è fra Emil Kumka, docente di Francescanesimo e redattore responsabile della pubblicazione che fornirà per ogni nuovo lemma, anche qualche utile riferimento bibliografico. La prima parola che proponiamo è “abito”.

“La voce Abito, tonaca, nel nuovissimo Lessico di spiritualità francescana in lingua polacca, presenta la storia della veste religiosa di san Francesco e di santa Chiara. Infatti nelle voci di questa seconda edizione si è cercato, per quanto era possibile, di mettere sempre le esperienze e la spiritualità di due “polmoni” del francescanesimo.

L’Autore Tomasz Płonka, frate minore cappuccino, procede nella sua esposizione secondo l’ordine cronologico, come lo illustra l’indice iniziale (presente per ogni voce del Lessico), articolato nel modo seguente: 1. La veste religiosa di san Francesco prima di vestire l’abito alla Porziuncola; 2. L’abito nella vita e negli Scritti di san Francesco; 3. L’abito nella vita dei frati minori; 4. L’abito nella vita di santa Chiara e delle sue consorelle; 5. L’abito nel contemporaneo. […]

La parte conclusiva della voce propone una riflessione ed esortazione legata al progressivo abbandono dell’abito religioso nei tempi nostri. L’Autore, invocando la fedeltà al carisma e la necessità d’essere
testimoni, anche tramite il segno visivo della tonaca, indica esso come elemento della consacrazione a Dio e dell’appartenenza all’Ordine Francescano”. (E.K.)



Leggi qui l’articolo integrale (pag. 17)

Clicca qui per ricevere San Bonaventura informa, gratuitamente ogni mese, in formato digitale



fonte: Seraphicum Press Office