CONTATTI RICERCA FOTOGALLERY DONAZIONI
NEWS
torna alla home
Vincenzo Coronelli, scienziato ed enciclopedista francescano
23 Gennaio 2019

La rubrica “Storia e personaggi” di San Bonaventura informa, ospita un ritratto di fra Vincenzo Coronelli, scienziato ed enciclopedista francescano. In occasione del terzo centenario della morte, ne ricostruisce l’affascinante figura Paolo Capitanucci. 

«Dire qualcosa su Vincenzo Coronelli, data la vastità della sua produzione ed i molteplici interessi che hanno caratterizzato la sua opera monumentale, non è compito facile.
In occasione nel terzo centenario della sua morte (9 dicembre 1718, ndr) però non ci si può esimere dal tentare di tracciare almeno un brevissimo suo profilo intellettuale. Sembra infatti un onore più che dovuto ad un grande francescano che è stato, nonostante l’estrema severità, spesso ingiustificata, che alcuni studiosi hanno mostrato nei suoi confronti, uno dei più grandi ingegni europei a cavallo tra XVII e XVIII secolo.

Geografo, scienziato, storico, enciclopedista, di necessità severo uomo di governo, nonché accorto e lungimirante editore, a Vincenzo Coronelli si può legare una straordinaria produzione scientifica che si aggira intorno ai 150 volumi. […]

Nel 1672, vincitore nel concorso per lo Studium nel Collegio Sistino di Roma intitolato a San Bonaventura, è inviato dai superiori a Roma, dove in soli tre anni ottenne la laurea in teologia.
Oltre alla formazione classica di un maestro, fu certamente il tirocinio svolto presso la bottega artigiana ravennate a condizionare la sua futura attività di infaticabile disegnatore di carte ed abilissimo costruttore
di globi. È bene ricordare che solo nel 1683 ne costruì due apprezzatissimi, uno terrestre ed uno celeste, per il re di Francia Luigi XIV.

Proprio in conseguenza di questa sua peculiare attività, Coronelli, e questo è avvenuto purtroppo anche tra gli studiosi, è noto più per i suoi globi che per le numerose altre sue opere realizzate.
Nel 1684 fondò a Venezia l’Accademia cosmografica degli Argonauti, certamente la più antica in Europa
tra quelle a carattere geografico, fissandone la sede centrale presso la Chiesa dei Frari». (P.C.)


(Nella foto: “I Sistemi del mondo” - Fonte: Biblioteca del Sacro Convento di Assisi) 


Leggi qui l’articolo integrale (pag. 25).
Clicca qui per ricevere San Bonaventura informa, gratuitamente ogni mese, in formato digitale.



fonte: Seraphicum Press Office