CONTATTI RICERCA FOTOGALLERY DONAZIONI
NEWS
torna alla home
La solennità di sant'Antonio di Padova e il Giugno antoniano
12 Giugno 2018

San Bonaventura informa dedica la rubrica “Orizzonti francescani” al Giugno antoniano, attraverso un articolo di fra Andrea Vaona, OFMConv, docente di Storia ecclesiastica presso l’Istituto Teologico Sant’Antonio Dottore e la Facoltà Teologica del Triveneto.

«Nelle chiese c’è il soffitto alto. È alto perché dentro ci possono stare molte idee». Questa piccola frase folgorante - scrive fra Andrea Vaona - è recentemente scaturita dalla mente di un bimbo/a delle scuole elementari di Padova dopo la visita alla Basilica del Santo. Oltre ad assomigliare ad un piccolo trattato di ecclesiologia, l’affermazione del piccolo visitatore bene si adatta a presentare il senso del “Giugno Antoniano”, arrivato ormai alla sua XII edizione. […]

L’intento è permettere ad Antonio di “parlare” ancora al cuore della gente indicando l’importanza dell’esperienza religiosa e di fede. Nuova la proposta “Sant’Antonio casamenteiro” che guarda alla devozione antoniana maggiormente presente in America latina, dove il Santo è invocato per trovare marito/moglie: una serata di preghiera e incontro con questa bella intenzione di preghiera.

Anche la benemerita Arciconfraternita del Santo offre il suo prezioso contributo organizzando gli eventi conclusivi del “Premio nazionale della Bontà”. Il premio vede coinvolte le scuole italiane di ogni ordine e grado con un tema di riflessione proposto di anno in anno: gli studenti possono sviluppare e comunicare le loro idee attraverso componimenti scritti, attraverso disegni e – da qualche anno – anche attraverso filmati o presentazioni multimediali.

A questo concorso (che promuove le giovani generazioni su valide riflessioni per il bene della società futura attraverso i valori evangelici vissuti e promossi) si associa poi la segnalazione di una o due storie di bontà e solidarietà di rilevanza nazionale, nell’ottica di far emergere quel tanto bene diffuso spesso soffocato da episodi di cronaca drammatici.
Patrono di tutto questo è quel Santo che ancora oggi viene percepito da tanti devoti nella sua bontà vissuta per il Vangelo ed esortata con la predicazione instancabile durante la sua vicenda terrena. (A.V.)

Segui anche l’intervista televisiva a fra Andrea Vaona sulla figura di sant’Antonio e sulle iniziative del Giugno antoniano.


Leggi qui l'articolo integrale (pag. 11).

Clicca qui per ricevere San Bonaventura informa, gratuitamente ogni mese, in formato digitale.




fonte: Seraphicum Press Office