CONTATTI RICERCA FOTOGALLERY DONAZIONI
NEWS
torna alla home
I vincitori del Premio Giuseppe De Carli
15 Dicembre 2017

Stefania Falasca di Avvenire con una intervista a papa Francesco (categoria testi scritti), Antonello Carvigiani di Tv2000 con un documentario sulla strage nel monastero di Debre Libanos, Ilaria Beretta di Mondo e Missione (categoria giovani) sulla presenza missionaria in Centrafrica, ex aequo con Elisa Bertoli di Credere su una storia di fuga da Kabul e di conversione, sono i primi classificati alla quarta edizione del Premio “Giuseppe De Carli” dedicato all’informazione religiosa.

La cerimonia di premiazione si è svolta ieri pomeriggio (giovedì 14 dicembre) alla Pontificia Facoltà Teologica “San Bonaventura” Seraphicum, partner accademico – assieme all’Università della Santa Croce – dell’Associazione costituita cinque anni fa per ricordare e mantenere vivo il particolare stile di De Carli, improntato sul rigore professionale e l’amore per la verità.

Nel corso della cerimonia sono stati premiati, come secondi classificati, Mimmo Muolo di Avvenire con un lavoro sulla “enciclica dei gesti” di papa Francesco ed Alessandra Buzzetti per lo speciale del Tg5 andato in onda per gli 80 anni del pontefice.

Terzi classificati, Annamaria Salvemini di Padre Pio Tv con un originale dialogo sull’attualità condotto in automobile con un sacerdote e, per i testi scritti, Manuela Tulli dell’Ansa per il reportage sul viaggio di papa Francesco a Lesbo da dove rientrò con alcune famiglie di profughi siriani. Una di quelle famiglie, ospitata dai frati minori conventuali del Seraphicum, ha premiato il lavoro vincitore, rendendo ancora più viva l’emozione di questa pagina di pontificato. 

L’Associazione “Giuseppe De Carli” ha assegnato il Premio alla carriera allo spagnolo Antonio Pelayo di Antena3 Tv, cui viene riconosciuto l'importante lavoro svolto in tanti anni nell'ambito dell'informazione religiosa, nella sua doppia veste di sacerdote e giornalista.

Particolarmente significativo il momento della consegna di una medaglia fatta appositamente coniare dall’Associazione per il papa emerito Benedetto XVI, come segno tangibile della stima e affetto che Giuseppe De Carli nutriva per il cardinale e papa Ratzinger. A ritirare il riconoscimento, p. Federico Lombardi, presidente della Fondazione Vaticana Joseph Ratzinger-Benedetto XVI.

La cerimonia di premiazione è stata preceduta da una tavola rotonda, moderata dalla giornalista Rai Alessandra Ferraro, sul tema "Il linguaggio di un pontificato. Papa Francesco in parole e immagini" con gli interventi di Lucio Brunelli, direttore delle testate giornalistiche di Tv2000-Radio Inblu; Alessandro Gisotti, del coordinamento social media della Segreteria per la Comunicazione della Santa Sede; Ángeles Conde, corrispondente di RomeReports TV News Agency ed Evandro Inetti, fotoreporter di ZumaPress.

La giornata di studio è stata anche occasione per presentare la terza pubblicazione dell’Associazione, edita da Edusc, dal titolo “Giornalismo Vocazione Missione - Ricordando Giuseppe De Carli”, a cura di Elisabetta Lo Iacono e Giovanni Tridente. Oltre a raccogliere gli atti della precedente edizione, il libro contiene un approfondimento sulla figura di De Carli e sulla centralità dell’etica professionale, con i contributi di Cristiana Caricato, Alessandro Gisotti, Sabina Fadel, Domenico Paoletti e Sergio Tapia-Velasco.



Nella foto p. Federico Lombardi

Foto di fra Francesco Czarnowski


fonte: Seraphicum Press Office