CONTATTI RICERCA FOTOGALLERY DONAZIONI
NEWS
torna alla home
#SBi news: L'accesso delle donne a lettorato e accolitato
11 Gennaio 2021

Una Chiesa di tutti i battezzati, uomini e donne. Papa Francesco ha firmato il Motu Proprio Spiritus Domini con il quale si modifica il can. 230 § 1 del Codice di Diritto Canonico che disciplina l’accesso delle donne al ministero istituito del Lettorato e dell’Accolitato.

Una decisione che giunge a seguito del pronunciamento di alcune Assemblee del Sinodo dei Vescovi per un "opportuno sostegno al ruolo di evangelizzazione che spetta alla comunità ecclesiale". A tutta la comunità ecclesiale nella sua interezza, accomunando in questo modo tutti i battezzati. Così come ribadito anche dal Documento finale del Sinodo dei Vescovi per la regione Pan-Amazzonica, svoltosi in Vaticano nell’ottobre del 2019: «è urgente che si promuovano e si conferiscano ministeri a uomini e donne ... È la Chiesa degli uomini e delle donne battezzati che dobbiamo consolidare promuovendo la ministerialità e, soprattutto, la consapevolezza della dignità battesimale»

Un riconoscimento ufficiale a un ruolo tradizionalmente considerato come tappa obbligata nel cammino verso gli "ordini maggiori" (suddiaconato, diaconato, presbiterato), quindi spettante agli uomini.

"Offrire ai laici di entrambi i sessi la possibilità di accedere al ministero dell’Accolitato e del Lettorato, in virtù della loro partecipazione al sacerdozio battesimale - scrive papa Francesco nella lettera al cardinale Luis Francisco Ladaria, Prefetto per la Dottrina della Fede -, incrementerà il riconoscimento, anche attraverso un atto liturgico (istituzione), del contributo prezioso che da tempo moltissimi laici, anche donne, offrono alla vita e alla missione della Chiesa".

Spetterà adesso alle Conferenze Episcopali stabilire i criteri per il discernimento e la preparazione delle candidate ai ministeri del Lettorato e dell’Accolitato, "o di altri ministeri che riterranno istituire". (e.l.i.)

 

Qui il testo del Motu Proprio.


fonte: Seraphicum Press Office