CONTATTI RICERCA FOTOGALLERY DONAZIONI
NEWS
torna alla home
Amore fino in fondo. Vita e spiritualità di Madeleine Delbrêl
17 Dicembre 2020

Leggi qui l'articolo integrale (a pag. 38)


La rubrica "Tra le righe" ospita in questo numero di San Bonaventura informa la recensione del libro Amore fino in fondo. Vita e spiritualità di Madeleine Delbrêl, di fra Raffaele Di Muro. Ne scrive la giornalista Adele Cerreta, accompagnandoci nella vita di questa straordinaria donna, prima atea poi testimone dell’amore di Dio nelle periferie parigine, a fianco degli ultimi.

«Tinteggiare con i colori della speranza i luoghi grigi ed inanimati perché privi della presenza vivificante dell’amore, del Signore, è stata la vocazione a cui ha orientato la propria esistenza Madeleine Delbrêl, mistica francese del XX secolo e figura attuale per quanto ha da suggerire alle donne e agli uomini del nostro tempo.

Cambiano gli scenari, i tempi e i luoghi, ma ciò che non muta è la perenne necessità di farsi prossimo a chi è nel bisogno, nella prova, semmai non espressi, ma verso cui un irresistibile slancio avverte colui che è in ascolto della voce del Signore, come Madeleine, per essere "non attivi, ma agiti da Dio".

È quanto è accaduto per la Delbrêl, inizialmente atea, ma improvvisamente "abbagliata da Dio". Il suo percorso esistenziale viene tracciato nella recente pubblicazione Amore fino in fondo - Vita e spiritualità di Madeleine Delbrêl, edito per i tipi Libreria Editrice Vaticana e che vede come autore Raffaele Di Muro, sacerdote dell’Ordine francescano conventuale e studioso di mistica. Egli tratteggia il percorso dell’esistenza di Madeleine evidenziando i tratti salienti della sua vita, della sua conversione, del suo operato, attraverso uno stile scorrevole di immediata comprensione e che consente l’interiorizzazione dei dati che si apprendono.

Mistica, poetessa, impegnata nel sociale, dopo la conversione opera nella periferia operaia di Parigi a Ivry-sur-Seine, condividendo la sua vita con alcune compagne con un unico scopo: "Realizzare su questa terra l’amore per il quale Dio ci ha create e che Cristo ci ha rivelato nel suo Vangelo". "Carità", infatti, è il nome che Madeleine dà alla sua piccola comunità composta da un gruppo di sorelle consacratesi a Cristo e che decidono di vivere in un appartamento situato al piano terra della periferia parigina per ascoltare, aiutare e rinfrancare tanta gente povera ed in grave difficoltà sotto il profilo dell’inserimento sociale e della qualità della vita, come l’Autore sottolinea in un capitolo del libro. La sua vita si svolge negli anni della seconda guerra mondiale e questo tragico avvenimento la pone dinanzi sia alle sofferenze della classe operaia, sfruttata e relegata ad una totale povertà, sia dinanzi a quelle dell’intera umanità». (A.C.)

 

Clicca qui per ricevere San Bonaventura informa, gratuitamente ogni mese, in formato digitale.


fonte: Seraphicum Press Office