Baccalaureato Licenza Dottorato Biblioteca Contatti Segreteria
Storia della Facoltà
Informazioni Generali
Autorità Accademiche
Collegio dei Professori
Calendario delle Lezioni
Ufficio Stampa
San Bonaventura Informa
Editrice MF
Auditorium
Cineforum
Borse di Studio e Donazioni
CATTEDRE E ISTITUTI
Cattedra Kolbiana
F.I.A.T.S.
Mulieris Dignitatem
Grafologia pastorale
Academia Bessarionis
Cattedra di dialogo
AREA RISERVATA
home \ news
NEWS
Dottrina sociale della Chiesa: cosa rimane del Festival di Verona
06 Dicembre 2017

Cosa rimane del settimo Festival della dottrina sociale della Chiesa, da poco concluso a Verona? Quali indicazioni per il futuro? Ne traccia un bilancio, in San Bonaventura informa, il professor Oreste Bazzichi che ha seguito direttamente i lavori.

«La dottrina sociale della Chiesa - scrive Bazzichi - non ha la forza politica per imporre la reciprocità, la collaborazione e la fraternità, ma cerca di trasformare interiormente l’uomo, invitandolo a distaccarsi dall’egoismo e dall’individualismo e a praticare le virtù morali e civiche, indispensabili per stare sempre all’erta, in tensione tra il mantenere, custodire e difendere la grandezza e intangibilità di ogni essere umano dal punto di vista spirituale, sociale e culturale e la necessità di un cambiamento di rotta per non offendere questa dignità.

La fedeltà è un concetto dinamico che rifiuta immobilità e il perseverare negli errori; è fare ciò che ancora non è stato fatto per il bene comune; è tornare alle origini, perché sta lì la forza e l’ispirazione per cambiare e guardare in avanti per intraprendere ciò che non è stato realizzato e fare ciò che ancora non c’è, ma che fa bene all’uomo e al ben-essere collettivo.

Il settimo Festival della dottrina sociale ha evidenziato queste idee, diventando casa per tutti quelli che credono nell’innovazione e nel cambiamento. Inoltre, ha offerto l’opportunità per stabilire relazioni significative con tutti coloro che già stanno realizzando qualcosa di positivo nel loro ambito di vita: scuola, lavoro, salute, servizi sociali, giustizia, economia, ecologia, sviluppo, fede, educazione, territorio». (O.B.)


Leggi qui l’articolo integrale (pag. 5)
Clicca qui per ricevere San Bonaventura informa, gratuitamente ogni mese, in formato digitale.


fonte: Seraphicum Press Office