Baccalaureato Licenza Dottorato Biblioteca Contatti Segreteria
Storia della Facoltà
Informazioni Generali
Autorità Accademiche
Collegio dei Professori
Calendario delle Lezioni
Ufficio Stampa
San Bonaventura Informa
Editrice MF
Auditorium
Cineforum
Borse di Studio e Donazioni
CATTEDRE E ISTITUTI
Cattedra Kolbiana
F.I.A.T.S.
Mulieris Dignitatem
Grafologia pastorale
Academia Bessarionis
Cattedra di dialogo
AREA RISERVATA
home \ news
NEWS
Le nostre anime di notte
06 Settembre 2017

Le nostre anime di notte (Our Souls at Night) di Kent Haruf è il libro protagonista della rubrica “Il tesoro dello scriba”, tenuta mensilmente su San Bonaventura informa da fra Emanuele Rimoli, docente di Antropologia teologica.

«Nell’ultimo romanzo di Kent Haruf (1943-2014) - scrive fra Rimoli -, finito durante l’estate del 2014 e pubblicato postumo, non c’è una sbavatura né una parola falsa. La prosa è immediata, colloquiale e trasparente. Il tono delicato e il linguaggio semplice rivelano la squisita e profonda umanità dello scrittore ormai settantunenne: la sua parola non è sdrucciolevole né condita artificialmente, al contrario è schietta, chiara, a tratti anche lirica, e offre al lettore la riconciliante percezione che ogni cosa (perfino un oggetto qualsiasi) è parte integrante del tessuto relazionale della vita e compartecipa attivamente a rivelarla, custodirla, svilupparla. […]

Che cosa aspettarsi ancora dalla vita quando si è ormai anziani è, infatti, una delle questioni portanti del romanzo. Addie, stanca della sua vita isolata e soprattutto delle nottate diventate troppo lunghe per la solitudine, s’inventa una soluzione: “Viviamo per conto nostro da troppo tempo. Io sono sola. Credo lo sia anche tu. Stavo pensando se tu volessi venire e dormire con me la notte e parlare […]. Sto parlando di attraversare la notte insieme. E di starsene al caldo nel letto, come buoni amici. Starsene a letto insieme, e tu ti fermi a dormire. Le notti sono la cosa peggiore non trovi?”.


Leggi qui l’articolo integrale (pag. 24)
Clicca qui per ricevere San Bonaventura informa, gratuitamente ogni mese, in formato digitale



fonte: Seraphicum Press Office