Baccalaureato Licenza Dottorato Biblioteca Contatti Segreteria
Storia della Facoltà
Informazioni Generali
Autorità Accademiche
Collegio dei Professori
Calendario delle Lezioni
Ufficio Stampa
San Bonaventura Informa
Editrice MF
Auditorium
Cineforum
Borse di Studio e Donazioni
CATTEDRE E ISTITUTI
Cattedra Kolbiana
F.I.A.T.S.
Mulieris Dignitatem
Grafologia pastorale
Academia Bessarionis
Cattedra di dialogo
AREA RISERVATA
home \ news
NEWS
San Bonaventura nell'oggi
11 Luglio 2017

Nell’anno in cui si celebra l’ottavo centenario della nascita di san Bonaventura da Bagnoregio, patrono della Facoltà, il mensile che ne porta il nome prosegue l’approfondimento del pensiero del Dottore serafico. In questo numero (e nel prossimo) lo fa con un intervento di Pietro Maranesi, frate cappuccino, docente di Francescanesimo.

“Nella lettura dei testi di Bonaventura occorre tener presente un dato tanto semplice quanto importante: essi non nascono come una profezia per la nostra epoca, ma come risposta a delle situazioni culturali molto precise del suo tempo. Buona parte del suo messaggio verrebbe perso se non lo si ricollocasse, per quanto è possibile alle nostre conoscenze storiche, nel contesto preciso da cui è nato e con il quale stava dialogando.

Nello stesso tempo, mediante questa operazione “storica” si ottengono degli interessanti rinvii alla nostra situazione; pur cambiando le condizioni particolari e contingenti è possibile percepire dai suoi testi interessanti e stimolanti suggestioni alle esigenze che muovono e agitano la nostra intelligenza e il nostro affetto.

Sebbene non possa essere assunto come la soluzione ai problemi culturali e teologici del nostro tempo, Bonaventura può costituire un punto di riferimento per ognuno che da cristiano e da francescano debba confrontarsi con la complessità e la serietà dei problemi nei quali vive l’uomo contemporaneo.

Vorremo far notare delle convergenza tra alcuni aspetti del mondo di Bonaventura e la nostra epoca, lasciando emergere delle assonanze e possibili convergenze tra la proposta del dottore e il nostro bisogno di risposte significative. In particolare non è difficile ritrovare ai nostri giorni una radicalizzazione dello scontro tra spiritualismo e razionalismo: al trionfo della ragione umana con le sue enormi capacità scientifiche che negano spesso ogni riferimento trascendente a Dio, ha spesso risposto una incredibile accentuazione di forme irrazionali di tipo magico e religioso”. (P.M.)


Leggi qui l’articolo integrale (pag. 12)
Clicca qui per ricevere San Bonaventura informa, gratuitamente ogni mese, in formato digitale



fonte: Seraphicum Press Office