Baccalaureato Licenza Dottorato Biblioteca Contatti Segreteria
Storia della Facoltà
Informazioni Generali
Autorità Accademiche
Collegio dei Professori
Calendario delle Lezioni
Ufficio Stampa
San Bonaventura Informa
Editrice MF
Auditorium
Cineforum
Borse di Studio e Donazioni
CATTEDRE E ISTITUTI
Cattedra Kolbiana
F.I.A.T.S.
Mulieris Dignitatem
Grafologia pastorale
Academia Bessarionis
Cattedra di dialogo
AREA RISERVATA
home \ news
NEWS
La Sveglia francescana a fontana di Trevi
24 Marzo 2017

Sarà una evangelizzazione centrata sull’incontro quella che i frati della Sveglia francescana hanno in programma per domenica (26 marzo) dalle ore 16 alle 17.15 alla chiesa dei santi Vincenzo e Anastasio, davanti a fontana di Trevi.

Una presenza che intende portare, nel cuore di Roma, il messaggio di salvezza del Cristo morto e risorto, attraverso una serie di attività che si discostano dalle abituali forme di evangelizzazione.
Innanzitutto non ci saranno i canti e i balli, solitamente proposti nelle piazze e nelle strade delle diverse città, bensì la croce, simbolo della passione, dove i passanti potranno lasciare messaggi e richieste di preghiere. All’interno della chiesa, inoltre, si terrà l’adorazione eucaristica e saranno a disposizione alcuni sacerdoti per le confessioni. Al termine dell’adorazione, si svolgerà una processione che porterà all’esterno della Chiesa il Santissimo.

I giovani frati della Sveglia francescana del Seraphicum, appartenenti all’Ordine dei Frati minori conventuali, andranno due a due incontro alla gente, per parlare e per pregare assieme privilegiando quindi, in questo appuntamento quaresimale, l’incontro diretto con le persone.

“Una uscita che per noi è davvero molto importante – spiega fra Christopher Dudek, portavoce della Sveglia francescana – in quanto privilegeremo l’incontro personale, nella speranza che in questa Quaresima, con questa nostra evangelizzazione, si possa toccare il cuore di più persone possibili. Questo è il nostro obiettivo: lasciare in questa occasione da parte la musica e il canto, per un incontro diretto con la gente, per far comprendere a fondo e vivere il senso della Quaresima”.

È quindi nel pieno l’attività del gruppo di evangelizzazione che, sabato scorso, ha fatto animazione nelle corsie dell’Ospedale san Giovanni Addolorata, nella zona del Laterano, intrattenendosi con i degenti.

Prossimo appuntamento in programma, a fine aprile, a Gravina di Puglia per portare la formula tradizionale di evangelizzazione: canti, musica, balli con l’adorazione eucaristica, le confessioni e, ovviamente, sempre l’incontro e il dialogo con le persone.


fonte: Seraphicum Press Office