Baccalaureato Licenza Dottorato Biblioteca Contatti Segreteria
Storia della Facoltà
Informazioni Generali
Autorità Accademiche
Collegio dei Professori
Calendario delle Lezioni
Ufficio Stampa
San Bonaventura Informa
Editrice MF
Auditorium
Cineforum
Borse di Studio e Donazioni
CATTEDRE E ISTITUTI
Cattedra Kolbiana
F.I.A.T.S.
Mulieris Dignitatem
Grafologia pastorale
Academia Bessarionis
Cattedra di dialogo
AREA RISERVATA
home \ news
NEWS
Un corpo per la comunione
24 Febbraio 2017

Si intitola Un corpo per la comunione il nuovo libro di fra Giulio Cesareo, docente di Teologia morale, di cui si parla nella rubrica “Tra le righe” di San Bonaventura informa.

A firmare la recensione è fra Domenico Paoletti, docente di Teologia fondamentale, che presenta ai lettori questa nuova pubblicazione, letta anche alla luce del Progetto San Bonaventura avviato da qualche anno al Seraphicum.

“È un piacere e una gioia leggere un libro su una tematica affascinante e complessa com’è quella della nostra corporeità, scritto da un giovane confratello teologo.
La lettura è stata mossa anche dall’attenzione condivisa in questi anni con la comunità accademica dei frati del Seraphicum nell’elaborare e praticare il Progetto san Bonaventura di cui lo stesso San Bonaventura informa è in parte segno e frutto. L’attenzione è quella di “fare teologia insieme in comunità” come tentativo di coniugare la “communio” della fede e il metodo teologico.

Il Progetto san Bonaventura infatti è un metodo sinodale di fare teologia, un camminare insieme che è tale solo in una dinamica esodale come teologia in uscita.
Nell’arte del teologare è coinvolta non soltanto la mente, ma la persona nella sua integralità, quindi nella sua corporeità relazionata. L’esperienza di fede, in cui si radica la stessa teologia speculativa, in verità è tale “cristianamente” solo se è “comunione”.

Il sogno del Seraphicum - che sta diventando un piccolo segno - è quello di essere un laboratorio di pensiero fondato sulla reciproca comunione delle persone e dei saperi”. (D.P.)


Leggi qui l’articolo integrale (pag. 21)

Clicca qui per ricevere San Bonaventura informa, gratuitamente ogni mese, in formato digitale



fonte: Seraphicum Press Office