CONTATTI RICERCA FOTOGALLERY DONAZIONI
NEWS
torna alla home
Bellezza e verità contro disperazione e indifferenza
14 Giugno 2017

Il tema delle migrazioni attraverso l’arte: ne parla – nella rubrica “Il dialogo in cattedra” su San Bonaventura informa – fra Biagio Aprile, docente di Patrologia e direttore della Cattedra di dialogo tra le culture.

“Può l’arte aiutare a riflettere su una grande problematica come quella dei flussi migratori i quali come afferma il documento pontificio Erga migrantes caritas Christi del 2004, costituiscono il più vasto movimento di persone di tutti i tempi?

Il fenomeno, infatti, in questi ultimi decenni ha coinvolto, più di duecento milioni di esseri umani, si è trasformato in realtà strutturale della società contemporanea, e rappresenta un problema sempre più complesso, dal punto di vista sociale, culturale, politico, economico, religioso e pastorale.

Già Paolo VI, nel 1965, affermava che questo mondo ha bisogno di bellezza per non cadere nella disperazione e che la bellezza, come la verità, mette la gioia nel cuore degli uomini. Essa è un frutto prezioso che resiste al logorio del tempo, unisce le generazioni e le fa comunicare nell’ammirazione.

Il mondo dei migranti che i trentanove artisti degli Iblei hanno narrato con la varietà delle loro opere aiuta ad andare oltre una lettura del fenomeno considerato quasi esclusivamente da un punto di vista politico, di interessi economici, di equilibri tra poteri in gioco più o meno manifesti”. (B.A.)


Leggi qui l’articolo integrale (pag. 19)

Clicca qui per ricevere San Bonaventura informa, gratuitamente ogni mese, in formato digitale


fonte: Seraphicum Press Office