CONTATTI RICERCA FOTOGALLERY DONAZIONI
NEWS
torna alla home
Giovani e fede: verso il Sinodo del 2018
03 Febbraio 2017

“Discernimento vocazionale: uno sguardo al soggetto” è il tema dell’articolo con il quale San Bonaventura informa comincia ad affrontare il tema “I giovani, la fede e il discernimento vocazionale” che sarà oggetto del prossimo sinodo dei vescovi, in programma nell’ottobre del 2018.

Ad introdurre questo argomento è fra Francesco Ravaioli, frate minore conventuale, impegnato nella pastorale giovanile, nell’accompagnamento vocazionale nella Provincia del Nord Italia e nella pastorale universitaria di Parma.

“Gli interrogativi sul discernimento vocazionale – scrive nella rubrica 'Ecclesia' di SBi - non risulteranno del tutto nuovi nell’aula sinodale. I vescovi si sono già occupati di vocazioni specifiche: vita consacrata (1994), sacerdozio (1971 e 1990), matrimonio e famiglia (1980, 2014 e 2015), laicato (1987). Ma per la prima volta lo faranno guardando anzitutto al soggetto - il giovane - e non allo stato di vita.

Adottare questa ottica significa allargare la prospettiva teologica (vocazione, stato di vita) a tener conto di altre attenzioni antropologiche (il soggetto, i giovani): per integrare la vita concreta e storica del giovane con le mediazioni spirituali ed ecclesiali che lo conducono ad una scelta di vita in cui Cristo è al centro. Questo dialogo interdisciplinare è oramai entrato nella prassi del discernimento e della formazione di molti percorsi verso la vita religiosa e sacerdotale”. (F.R.)


Leggi qui l’articolo integrale (pag. 5)

Clicca qui per ricevere San Bonaventura informa, gratuitamente ogni mese, in formato digitale


fonte: Seraphicum Press Office